You are here

Comparazione sistemi di intercettazione del flusso

  PRO CONTRO
PALLONI
OTTURATORI
LEGGERI
  • Buona tenuta idraulica
  • Facilità di inserzione
  • Costi limitati delle attrezzature
  • Costi limitati delle opere edili necessarie
  • Necessità di variare il pallone al variare del SDR della tubazione
  • Utilizzo limitato alle pressioni di esercizio < 40 mBar
  • Difficile applicazione sui piccoli diametri (< 90 mm)
  • Necessità di inserire pezzi speciali per la chiusura dei fori
  • Fuoriuscita temporanea di gas ad inizio e termine operazione
  • Possibilità di scoppio dei palloni durante il gonfiaggio
  • Tendenza a muoversi sotto l'azione della pressione all'interno della tubazione
  • Messa a terra dei collari per scaricare le correnti elettrostatiche accumulate
PALLONI
OTTURATORI
PESANTI
  • Buona tenuta idraulica
  • Buona aderenza all'interno della tubazione
  • Costi accettabili
  • Scarsa influenza sulla struttura delle tubazioni in PE, comprese qulle di vecchia posa
  • Necessità di variare il pallone al variare del SDR della tubazione (ad esclusione dei palloni multidiametro di nuova generazione)
  • Uso limitato alle pressioni di esercizio < 100 mBar
  • Necessità di eseguire fori di grande diametro sulle tubazioni
  • Difficile applicazione sui piccoli diametri (< 90 mm)
  • Necessità di inserire pezzi speciali per la chiusura dei fori
  • Fuoriuscita temporanea di gas ad inizio e termine operazione
  • Possibilità di scoppio dei palloni durante il gonfiaggio
  • Messa a terra dei collari per scaricare le correnti elettrostatiche accumulate
SCHIACCIATUBI
  • Ottima tenuta idraulica on tutto il campo della MP
  • Velocità di esecuzione
  • Elevati livelli di sicurezza per gli operatori
  • Assenza di fori e/o pezzi speciali sulla tubazione
  • Costi relativi solamente alle attrezzature
  • Scarsa necessità di manutenzione della attrezzature
  • Nessun problema con eventuali correnti statiche accumulate lungo la tubazione
  • Ampio campo di impiego (Ø20 - Ø400 mm)
     
  • Operazione non ripetibile
  • Dubbi sull'applicabilità su reti PE datate
  • Sezioni di scavo maggiorate (per Ø > 180 mm)
  • Disponibilità attrezzature standard per tubi fino a Ø400 mm
  • Peso elevato delle attrezzature per diametri > 180 mm
  • Costi elevati per le attrezzature per diametri > 180 mm
  • Necessità di colloco di schiacciatubi in serie per MP
MACCHINA
TAMPONATRICE
  • Assoluta tenuta sulla condotta, di qualsiasi materiale anche ad elevate pressioni di esercizio (5-10 Bar)
  • Esecuzione dell'intervento senza alcuna fuoriuscita di gas
  • Possibilità di realizzare by-pass di dimensioni importanti allacciandosi direttamente al corpo della macchina, evitando pertanto altri scavi e/o saldatura di raccordi sulla condotta
  • Macchine ed accessori di nuova generazione consentono di poter utilizzare tali apparecchiature anche su condotte in PE senza comprometterne l'efficenza, future e possibili estensioni dell'uso del PE verso i 10 Bar di pressione la renderanno indispensabile.
  • Necessità di avere macchine ed accessori diversi al variare di materiale e diametro
  • Indispensabile una comprovata competenza e manualità degli operatori, ottenibile solo con una elevata frequenza di operazioni nel tempo
  • Costi delle macchine relativamente elevati, diventa difficile poter avere un parco macchine ed accessori adeguato alla esigenze, in particolare per chi ha reti limitate o varietà di diametri e materiali.
  • Ancora non disponibili macchine per tutti i diametri di PE presenti nel parco reti.

 

Non esistendo una normazione nazionale è sempre opportuno, in caso di utilizzo di palloni otturatori o sciacciatubi, prevedere un doppio schiacciamento per lato (esclusa la B.P.); le macchine tamponatrici garantiscono invece una tenuta assoluta anche fino a 10 Bar.

METODOLOGIE DI INTERCETTAZIONE DEL FLUSSO GAS IN CONDOTTE IN PE

  Pressioni di esercizio Diametri consigliati
Pallone otturatore leggero 0 - 40 mBar 50 - 500 mm
Pallone otturatore pesante 0 - 100 mBar 125 - 500 mm
Schiacciatubi 0 - 5 Bar 32 - 400 mm